Eventi

Mobilità e sedentarietà delle popolazioni Contributi interdisciplinari di demografia storica

Aula Cannizzaro, Plesso Centrale, Piazza Pugliatti 1, Messina

Il convegno Mobilità e sedentarietà delle popolazioni, contributi interdisciplinari di demografia storica si propone di festeggiare il quarantennale della Società Italiana di Demografia Storica affrontando il tema delle migrazioni, di fondamentale importanza per leggere i fenomeni politici, sociali e demografici.

Il convegno è strutturato in 4 sessioni: due tematiche e due generali. La prima sessione tematica affronterà il nesso tra mobilità e sedentarietà in relazione all’ambiente, la salute e i disastri. I fattori geo-climatici e le scelte umane di amministrazione e uso dei territori, nel presente come nel passato, hanno contribuito a modificare le condizioni e la percezione dell’ambiente di vita, favorendo l’innesco di processi demografici sia nel senso della mobilità che in quello della permanenza e della immobilità.

La seconda sessione tematica riguarderà la gestione della sedentarietà e della mobilità come ostacolo e come incentivo. Il titolo della sessione, pur evocando il dibattito intorno alle politiche di gestione dei flussi migratori nella contemporaneità, vuole mettere al centro delle relazioni il ruolo che la gestione politica delle migrazioni ha ricoperto (sia nel senso della loro incentivazione che del loro contenimento) in rapporto alle scelte, le strategie e le dinamiche di mobilità e/o immobilità della popolazioni in specifici contesti e assetti politico-istituzionali.

La prima sessione generale, che assume la forma del dibattito intorno alla questione se “La mobilità e la sedentarietà sono entrambe condizioni persistenti delle popolazioni umane” vedrà contrapporre due relatori a favore di tale affermazione e due contrari. Le loro argomentazioni contribuiranno a ragionare intorno ad un aspetto classico del dibattito teorico, quello della prevalenza dei fattori economico-strutturali, ambientali e biologici, oppure della importanza dei processi storico-politici e socio-culturali, in entrambe le condizioni, quella della tendenza alla sedentarietà come quella della tendenza alla mobilità.

La seconda sessione generale, dedicata ai quarant’anni della SIDeS e al futuro della demografia storica, rappresenterà un’occasione di bilancio degli studi e servirà a delineare le prospettive di ricerca per il futuro della demografia storica. Inoltre sarà l’occasione per ricordare il socio (ed ex presidente SIDeS) Carlo A. Corsini recentemente scomparso.

Programma completo

Informazioni su trasporti e Hotel

 

Torna indietro

Chiudendo questo banner, o interagendo con questo sito web, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi tutto...