Organigramma

 

Presidente

Membri del Comitato Scientifico

Alessio Fornasin

Josep Bernabeu-Mestre

Segretario

Marcantonio Caltabiano

Stanislao Mazzoni

Vincent Gourdon

Tesoriere

Matteo Manfredini

Mauro Reginato

Luca Mocarelli

 

Michele Nani

Revisori dei conti

Alessandra Samoggia

Odoardo Bussini

Francesco Scalone

Luciano Nicolini

Francesco Zanotelli

 

 

 

Statuto

SOCIETA’ ITALIANA DI DEMOGRAFIA STORICA

(S.I.DE.S.)

Art. 1

 

La Società Italiana di Demografia Storica (S.I.DE.S.) è una associazione scientifica senza scopi di lucro, costituita per favorire lo sviluppo degli studi e delle ricerche nel campo della demografia storica. A questo fine la Società promuove congressi, seminari, convegni di studio; cura la edizione di pubblicazioni scientifiche; intrattiene rapporti con associazioni scientifiche nazionali e internazionali; attua ogni altra iniziativa idonea a perseguire il raggiungimento delle sue finalità scientifiche.

 

Art. 2

 

Possono far parte della Società in qualità di soci singoli studiosi che con la loro attività scientifica e didattica contribuiscono al progresso degli studi storico-demografici. Possono altresì far parte della Società Enti o Istituti scientifici. Gli uni e gli altri sono tenuti a versare annualmente una quota associativa il cui importo è fissato dal Comitato Scientifico della Società, in base agli orientamenti adottati dalla Assemblea dei soci.

Il patrimonio della Società è costituito dalle quote associative, nonché da eventuali lasciti, donazioni e contributi di privati e di enti.

 

Art. 3

 

Le domande di associazione sono rivolte al Comitato Scientifico che, esaminato il curriculum dei richiedenti, decide sulla ammissione. Il Comitato Scientifico è tenuto a comunicare annualmente ai soci l'elenco dei nuovi membri della Società. Il Comitato Scientifico decide inoltre sulla decadenza dei soci morosi.

 

Art. 4

Gli organi della Società sono:

                                   a) l’assemblea dei soci;

                                   b) il comitato scientifico;

                                   c) il presidente;

                                   d) il segretario;

                                   e) il tesoriere; (1)

                                   f) il collegio dei revisori dei conti.

 

Art. 5

 

L’Assemblea dei soci elegge ogni tre anni i membri del Comitato Scientifico - che è composto dal Presidente, da nove membri e dal Segretario - il tesoriere (che partecipa alle riunioni del Comitato Scientifico senza diritto di voto(1) - e il Collegio dei Revisori dei conti.

L’Assemblea è convocata una volta all’anno in seduta ordinaria dal Presidente per l’approvazione del conto consuntivo e del bilancio di previsione predisposti dal Comitato Scientifico, per la formulazione ed approvazione dei programmi di attività scientifica della Società e per la eventuale copertura dei posti resisi vacanti nel Comitato Scientifico o nel Collegio dei Revisori dei conti.

L’Assemblea è validamente costituita con la maggioranza dei soci in prima convocazione e qualunque sia il numero dei soci presenti in seconda convocazione. Le deliberazioni vengono assunte a maggioranza dei voti. Le nomine alle cariche sociali debbono essere effettuate con voto segreto se ne fa richiesta almeno un socio presente. Nella Assemblea sono ammesse le deleghe in numero non superiore a una per ogni socio presente. Gli Enti e gli Istituti scientifici membri della Società partecipano alle deliberazioni dell’Assemblea con un voto ciascuno.

L’Assemblea può essere convocata in seduta straordinaria dal Comitato Scientifico o quando ne faccia richiesta scritta almeno un quarto dei soci.

 

Art. 6

 

Il Comitato Scientifico dura in carica tre anni e i suoi componenti sono immediatamente rieleggibili per un solo triennio. Il Presidente dura in carica tre anni ed è rieleggibile (1).

Il Comitato Scientifico è convocato di norma dal Presidente della Società tre volte all’anno. Le sue riunioni sono valide quando sia presente la maggioranza dei suoi componenti. Delibera a maggioranza dei presenti.

Il Comitato avanza proposte sui programmi di attività scientifica della Società e presiede alla loro attuazione, una volta approvati dalla Assemblea dei soci. E’ responsabile della gestione amministrativa della Società. Approva il conto consuntivo e il bilancio di previsione da sottoporre alla Assemblea dei soci. Delibera su tutte le questioni che gli vengono sottoposte dal Presidente ai fini del raggiungimento delle finalità statutarie.

 

Art. 7

 

Il Presidente ha la legale rappresentanza della Società la quale ha sede presso il di lui domicilio. Convoca l’Assemblea dei soci ed il Comitato Scientifico, ne presiede le riunioni, provvede a tutti gli atti necessari alla attuazione delle decisioni assunte dagli organi collegiali. Le deliberazioni adottate dal Presidente per motivi di urgenza debbono essere sottoposte alla ratifica del Comitato Scientifico nella sua prima riunione.

In caso di impedimento il Presidente è sostituito dal componente il Comitato Scientifico più anziano per età.

 

Art. 8

 

Il Segretario collabora con il Presidente all’attuazione dei programmi scientifici della Società, provvedendo alle operazioni organizzative all'uopo necessarie.

Il Presidente ha poteri di firma di ordinaria e straordinaria amministrazione sui conti correnti bancari e postali, può concedere procure e deleghe (2).

Il Tesoriere (1) amministra i fondi della Società e ne risponde al Presidente e al Comitato Scientifico. Ha poteri di firma di ordinaria e straordinaria amministrazione sui conti correnti bancari e postali disgiuntamente dal Presidente (2). Predispone annualmente assieme al Presidente il conto consuntivo ed il bilancio preventivo della Società. Dura in carica tre anni ed è rieleggibile.

 

Art. 9

 

Il Collegio dei Revisori dei conti è composto da due membri effettivi ed uno supplente. Dura in carica tre anni e i suoi componenti sono rieleggibili. Esercita il controllo sulla regolarità della gestione amministrativa della Società e redige la relazione sul conto consuntivo annuale da presentare alla Assemblea dei soci.

 

Art. 10

 

Le norme del presente statuto possono essere modificate su proposta del Comitato Scientifico o quando ne faccia richiesta scritta almeno un quarto dei soci. In tal caso le proposte di modifica debbono essere inviate al Presidente entro il 30 settembre di ogni anno.

La votazione sulle proposte di modifica dello statuto può avvenire nella Assemblea annuale o può essere indetta per posta dal Presidente. La approvazione delle modifiche di statuto avviene con il voto favorevole della metà più uno dei soci.

Chiudendo questo banner, o interagendo con questo sito web, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi tutto...